Orgasmo

Calcutta

Testo Completo

E se ti parlo con il cuore chiuso
Rispondi tanto per fare
E se mi metto davvero a nudo
Dici che ho sempre voglia di scopare
Servirebbe un secondo più all’anno
Per fare un respiro profondo, per rilassare le spalle
Tanto tutte le strade mi portano alle tue mutande

Come stai?
È un sacco che non te la prendi, è un sacco che non mi offendi
E che non sputi allo specchio per lavarti la faccia
È un sacco che non te la prendi, è tanto che non mi offendi

E se ti parlo con la bocca chiusa
Mi dici di non urlare
Sono tornato da New York e mi hai portato sopra le scale
Mi hai chiesto un orgasmo profondo
Forse il più profondo del mondo, ma mi hai dato le spalle
E adesso tutte le strade mi portano ad altre campagne

Come stai?
È un sacco che non te la prendi, è un sacco che non mi offendi
E che non sputi allo specchio per lavarti la faccia
È un sacco che non te la prendi, è tanto che non mi offendi

In che punto finisce la nebbia in questa pianura?
(Come stai?)
Dove perdersi quando fa buio mi fa paura
E col bacio stampato fra il mento e la scollatura
(Come stai?)
Dove perderti quando fa buio e ti senti sola

Ah, lo sai
Che ieri ho comprato un’amaca
Ah, lo sai
Non ci sono salito sopra
Ah, lo sai
Che ieri ho incontrato un’amica tua
Ah, lo sai
Che turututu, turututu
E adesso tutte le strade mi portano ad altre campagne

Come stai?
È un sacco che non te la prendi, è un sacco che non mi offendi
E che non sputi allo specchio per lavarti la faccia
È un sacco che non te la prendi, è tanto che non mi offendi

Come stai?
È un sacco che non te la prendi, è un sacco che non mi offendi
E che non sputi allo specchio per lavarti la faccia
In che punto finisce la nebbia in questa pianura?
Dove perdersi quando fa buio mi fa paura